mercoledì 7 dicembre 2016

Origini e storia della massoneria. Il tempio e la loggia di Michael Baigent e Richard Leigh. Traduttore: M. E. Morin (Newton Compton)



"Il Tempio e la Loggia" è uno studio sulla Massoneria, di cui gli autori ricostruiscono le origini e gli sviluppi con un'indagine storica appassionante e accurata. Il saggio prende in esame un arco temporale molto vasto e si apre con i Templari in fuga dalle persecuzioni scatenate contro di loro da Filippo IV di Francia e da papa Clemente V. Nel 1309 si rifugiarono in Scozia chiedendo protezione al re scomunicato Robert Bruce. L'eredità dei Templari fu tramandata da una rete di famiglie nobili, che contribuirono alla nascita della Massoneria: fin dall'inizio l'organizzazione potè quindi vantare rapporti privilegiati con le alte sfere del potere, e in particolare con il casato degli Stuart. La Massoneria si inserì nelle maggiori correnti del pensiero europeo. Dopo una ininterrotta e secolare espansione, arrivò a lasciare tracce della propria presenza anche nell'Europa continentale: l'enigmatica Cappella Rosslyn e i segreti dell'elitaria guardia del corpo del re di Francia ne sono solo due esempi. Seguendo lo sviluppo della Massoneria attraverso il XVII e XVIII secolo, gli autori sottolineano il suo contributo alla promozione della tolleranza e dei valori progressisti. In Inghilterra l'azione delle logge fu determinante per assicurare la coesione sociale, scongiurando una rivoluzione sul tipo di quella francese. L'influenza della Massoneria emerge in modo ancora più evidente nella formazione degli Stati Uniti d'America, incarnazione della "Repubblica massonica".

Baigent Michael è stato uno scrittore e storico neozelandese.  Si è laureato in psicologia presso l'università di Canterbury e ha conseguito un master in misticismo ed esperienza religiosa presso l'università del Kent. Fra i suoi libri ricordiamo Il Santo Graal (Mondadori), Il cielo di Babilonia, Il mistero del Mar Morto, L'elisir e la pietra, L'eredità messianica, L'inquisizione (Marco Tropea Editore).

Nessun commento:

Posta un commento