domenica 19 maggio 2013

Le colpe del padre di Gianluca Rampini (Girali Editore)




Una giovane coppia  di sposi dell’Arkansas affronta le gioie e i turbamenti della gravidanza. Teresa è afflitta da incubi indecifrabili per i quali la coppia fa ricorso al sostegno di una clinica specializzata. Quando finalmente i problemi sembrano risolti, la ragazza sparisce nella notte, senza lasciare traccia. ...
Mark, il marito, dapprima sconvolto scopre alcuni indizi e si lancia alla ricerca della futura madre di suo figlio. Questa ricerca lo spingerà oltre le proprie possibilità, oltre l’umana comprensione. Nel suo viaggio incontrerà altre persone anch’esse impegnate in una missione altrettanto complessa. Tra queste Victor, agente segreto russo, in fuga da un misterioso segreto, un segreto in grado di cambiare le sorti del mondo. Posto al centro di un complotto di portata globale dovrà farsi piccolo e scappare da Mosca verso gli Stati Uniti. Dietro le quinte un gruppo di potenti, a conoscenza di quanto sta succedendo, lavora nell’ombra per impedirlo, ma il tradimento ed il doppio gioco ne ostacolano la riuscita. Infine la soluzione, la salvezza dell’umanità sarà questione di scelte personali, di sacrificio, di amore e di responsabilità.

Gianluca Rampini nasce a Trieste il 15 febbraio 1974. La sua passione per gli argomenti di confine quali l’ufologia e la paleoastronomia risale ai tempi del liceo. Tale spinta si è sviluppata negli anni portandolo a diventare un instancabile ricercatore indipendente la cui attività si esprime tramite la pubblicazione di articoli su riviste quali Xtimes, Fenix e Tracce d’eternità, pubblicazione on-line che gestisce assieme ad altri ricercatori del settore. “Le colpe del padre”, suo primo romanzo, è invece un’espressione romanzata di uno degli scenari possibili desunti dai suoi anni di ricerche e unisce la sua vocazione di narratore con la sua curiosità intellettuale.

Nessun commento:

Posta un commento