venerdì 22 marzo 2013

Esoterismo e Politica di Giorgio Galli (Rubbettino Editore)



L'esoterismo e i suoi rapporti con la cultura politica e il potere; da Scientology al nazismo, da Reagan e l'astrologia al papato, dalle società segrete statunitensi alla politica italiana. Giorgio Galli conduce un'indagine sulla genesi dei miti storici e sui rapporti tra storia e mito svelando le procedure di costruzione del consenso che si celano dietro alcune ideologie politiche che hanno avuto presa nel tempo.

Dal testo: "L'esoterismo è [...] la ricerca del segreto, nella convinzione che esista, nascosto in un'altra faccia della realtà. Abbiamo visto la convinzione di quello specifico intreccio tra esoterismo e politica, che è stato il nazionalsocialismo («sfruttamento del mito non cinico, perché convinto», come dice Nancy, ne Il mito nazi). Si può dire che un aspetto del rapporto tra cultura politica e cultura esoterica stia in una seconda convinzione, quella che il segreto cercato con l'esoterismo sia un segreto che conferisce potere? La possibile risposta va cercata in un'altra caratteristica dell'esoterismo.
"Che il segreto che esso ricerca sia un segreto che conferisce potere, è una convinzione diffusa in una parte di coloro che si ritengono esoteristi, forse la loro componente più venale e più materialistica. È un tema ampiamente trattato dalla letteratura in merito. Per quanto specificamente riguarda la politica, la mia valutazione è, in parte, diversa.
La risposta verso la quale sono orientato, sulla base dei case studies presentati negli altri miei citati volumi, oltre che in questo, è che le correnti, le personalità, i movimenti e i testi che mettono in relazione esoterismo e politica, non sono caratterizzati dalla convinzione precisa che lo scoprire il segreto giovi, aiuti o contribuisca a conseguire il potere."

Giorgio Galli è stato docente di storia delle dottrine presso l'Università degli Studi di Milano. Ha scritto diverse opere di carattere politico e storico.

Nessun commento:

Posta un commento