martedì 26 febbraio 2013

Roma esoterica di Salvatore Spoto (Newton Compton)



Una nuova, sorprendente e affascinante lettura della storia della Città Eterna. Antichi culti misterici di chiara derivazione orientale, luoghi romani che richiamano princìpi esoterici indiani, tradizioni e filosofie “mistiche”, fino alle singolari iscrizioni della “Porta magica” e alle oscure alchimie di Cagliostro. Ma è proprio vero che la storia di Roma inizia con Romolo e appartiene soltanto all’Occidente? Forse le radici della città vanno cercate anche nell’India magica, quella della religione dei Veda, culla dell’esoterismo, dalla quale, più di quattromila anni fa, un popolo emigrò verso ovest in cerca di nuove terre. Sempre dall’Oriente giunsero Roma, fanciulla troiana cantata dal poeta siculogreco Stesicoro, ed Enea, immortalato da Virgilio. Seguendo il tracciato ben definito che collega Roma all’Oriente, questo libro rivela pagine dimenticate dalla storiografia, scandali erotico-religiosi soffocati nel sangue, culti asiatici che imponevano il principio della purezza spirituale attraverso l’evirazione, sepolture di uomini vivi come atto di espiazione; ma anche movimenti spirituali come il Pitagorismo, l’Orfismo e le religioni “misteriche” che spianarono la strada al Cristianesimo. Nel Medioevo Roma continuò a essere la “città dei miracoli” e nel Rinascimento pullulava non solo di artisti ma anche di alchimisti. Di quell’epoca restano monumenti significativi come la chiesa di Sant’Ivo e la “Porta magica”. E nel Settecento, l’epoca dei lumi, Roma non si spogliò della sua veste magica, come dimostra l’inquietante personaggio di  Cagliostro, massone, mago e taumaturgo.

Salvatore Spoto giornalista professionista e scrittore, ha ottenuto molti riconoscimenti per la sua attività di divulgatore e narratore. Tra i suoi libri ricordiamo: I Gattopardi, Storia e magia delle carte da gioco; Ostia Antica. Miti e misteri; Roma porta d’Oriente e I Baccanali. Con la Newton Compton ha pubblicato: Roma esoterica; Miti, riti, magia e misteri della Sicilia; Sicilia antica; Sicilia normanna; Sicilia templare.

Nessun commento:

Posta un commento