venerdì 22 febbraio 2013

I Fantasmi di Roma di Fabrizio Falconi (Newton Compton)



La storia della città eterna attraverso i suoi misteri, le sue inquietanti presenze, le sue figure spettrali. Lo spirito di Messalina, le ombre che frequentano le catacombe cristiane, i celebri spettri di Beatrice Cenci e Lucrezia Borgia; altri meno conosciuti come la bella Costanza De Cupis, il fantasma dalle mani mozze o l’infelice Emmeline che abitò la splendida Villa Stuart, e poi i fantasmi di Shelley e Keats fino alle ossessioni di Dario Argento: questo libro ripercorre la storia millenaria della città dei papi e degli imperatori da un punto di vista insolito, attraverso i racconti dei suoi fantasmi  e delle sue presenze occulte. Ne emerge una Roma dai tratti magici, legata alle religioni e ai riti misterici del passato, alla tradizione etrusca, ai culti orientali, ai primi riti cristiani. Si parte dai fantasmi che si dice infestino i teatri della città antica e imperiale, per passare a quelli creati dai roghi e dai processi della Santa Inquisizione, e arrivare infine ad alcune presenze più vicine a noi: una finestra su una Roma esoterica misteriosa, inquietante e dal fascino sorprendente.

Tra i fantasmi di Roma:

Storia infelice di Berenice, l’amante dell’imperatore Tito, e del suo fantasma
Il Pantheon, monumento esoterico per eccellenza, e i suoi abitanti misteriosi
La notte delle streghe e il fantasma di Salomè al Laterano
Le geometrie di Athanasius Kircher e il suo spaventoso museo del Collegio Romano
Il fantasma di Donna Olimpia Maidalchini, la Pimpaccia, la donna più temuta di Roma
Piazza Vittorio e la porta magica degli alchimisti
Il terribile fantasma di Lorenza, moglie del Conte di Cagliostro
I fantasmi del Museo delle Anime del Purgatorio
Beatrice Cenci, il più famoso fantasma di Roma
I Borgia a Roma, una storia di fantasmi
Costanza de Cupis, la nobildonna dalle mani mozze
Il fantasma della chiesa dei Cappuccini e il racconto gotico di Hawthorne
Shelley e Keats, fantasmi a Roma
I fantasmi di Emmeline e di Lord Allen e Villa Stuart
Il Quartiere Coppedè, set per Dario Argento

Fabrizio Falconi - è nato a Roma. È stato prima giornalista freelance («Paese Sera», «Panorama», «Leggere»), poi è passato a Radiodue RAI (3131, con Corrado Guerzoni), a RAI2 (Mixer) e a TMC. Attualmente è Caporedattore della Agenzia News Mediaset. Come scrittore ha esordito nel 1983, con il volume di racconti Prima di andare. Ha poi pubblicato i romanzi Il giorno più bello per incontrarti e Cieli come questo; i volumi di poesia L’ombra del ritorno, finalista al Premio Sandro Penna e segnalato al Premio Montale, Sub Specie Aeternitatis, Poesie 1996-2000 e Il respiro di oggi. Ha scritto vari testi saggistici tra cui Il valore della Parola; Osama Bin Laden. Il terrore dell’Occidente (con Antonello Sette) e Dieci luoghi dell’anima.



Nessun commento:

Posta un commento